Crea sito

Month: gennaio 2015

Cornetti allo yogurt

image

E se vi dicessi che i Cornetti allo Yogurt sono soffici leggeri e buoni pur non contendo burro? Lo so il vero cornetto é quello sfogliato, con tanto burro, che inzuppato nel cappuccino a colazione, ci mette sempre di buon umore. Ma ho provato questa deliziosa ricetta che sostituisce al burro, l’olio e lo yogurt, magro, rendendoli soffici e leggeri, gustosi sia vuoti che farciti con marmellata o nutella. Il risultato mi é davvero piaciuto, spero piaccia anche a voi.

Cornetti allo yogurt

Ingredienti

250 g di farina manitoba
250 g di farina 00
220 g di yogurt magro
30 ml di olio di semi di mais
1 bustina di lievito di birra disidratato
1 uovo
1 cucchiaio di miele d’acacia
120 g di zucchero di canna
Scorza di agrumi
1cucchiaino di estratto di vaniglia
Un pizzico di sale
Latte e tuorlo d’uovo per spennellare

Procedimento

In una ciotola versare le farine, il lievito, lo zucchero e lo yogurt. Cominciare ad impastare e unire l’uovo e l’olio continuando a lavorare l’impasto con un cucchiaio di legno. A questo punto inserire gli aromi, estratto di vaniglia e scorze di agrumi e per ultimo il sale. Passare il panetto sulla spianatoia ed impastare per almeno 10 minuti aiutandovi con la farina se risulta appiccicoso.
Porre l’impasto in un contenitore di plastica chiuso dalla pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio del volume in un luogo caldo.
Trascorso il tempo di lievitazione, stendere una sfoglia rettangolare spessa 2 / 3 millimetri. Con il tagliapasta formare dei triangoli. Arrotolare ogni singolo triangolo dalla base al vertice opposto. Porre i cornetti su una placca da forno e lasciarli lievitare sa ancora un’ora in forno con la luce accesa. Spennellare i cornetti con una miscela di latte e tuorlo. Infornare a 180° per 15 / 20 minuti dipende dal vostro forno.
Eccoli qui, i Cornetti allo yogurt sono pronti per essere assaggiati vuoti oppure farciti a vostro piacimento.

image

Ciambelle al forno

 

wpid-wp-1422025750388.jpeg

Ieri girando per le pagine di cucina delle mie amiche, ho trovato la ricetta delle Ciambelle al forno, senza patate, leggere. L’impasto é molto semplice da fare a casa, anche senza il prezioso aiuto della planetaria. Per realizzarle ci ho messo un paio di ore, tra lievitazione e cottura. La mia amica del blog Allacciate il grembiule, da cui ho preso la ricetta, le ha preparate per la sua piccola e i suoi amichetti, ma fidatevi, anche qui a casa mia dove non ci sono bambini, sono andate a ruba. Sono buone a colazione, sono buone a merenda… perchè non farle? 😉

Ciambelle al forno

Ingredienti
450 g di farina 00
230 ml di latte
60 g di zucchero
1uovo
100 g di burro
Un pizzico di sale
1bustina di vanillina
1 bustina di lievito di birra  secco
Zucchero a velo

Procedimento
In una ciotola versare il latte, il lievito, lo zucchero,il sale. Mescolare. Aggiungere metà quantità di farina, cominciare ad impastare. Aggiungere l’uovo, impastare. Unire il resto della farina e il burro a pomata. Lavorare energicamente l’impasto. Ottenere un panetto liscio e compatto. Lasciare lievitare per 1 ora circa fino al raddoppio del volume del panetto. Stendere l’impasto in una sfoglia alta circa un dito, formare le ciambelle con un coppapasta tondo oppure un bicchiere.
Disporre le ciambelle su una placca da forno rivestita da carta forno e lasciare lievitare ancora per un’ora. Spennellare le ciambelle con il latte e cospargere di zucchero a velo in modo da formare una crosticina dorata. Infornare a 180° per 20 minuti.
Raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.
Eccovi servite le Ciambelle al forno.

image

Segui le ricette di Prendili per la gola su Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest.

Torta Mocaccina ( di Ernst Knam )

image

Il #DolcedellaDomenica di oggi è… la Torta Mocaccina. Quest’oggi ho voluto cimentarmi nella riproduzione della famosa torta mocaccina del grande maestro cioccolatiere Ernst Knam. Sono consapevole di non averlo raggiunto, anche se non ho mauh assaggiato l’originale, ma imperfezioni di decoro a parte, la torta é buonissima. Leggendo la ricetta sembra un pó complessa da realizzare, ma in realtà è abbastanza semplice. Un pò lunga come ricetta perchè occore preparare 2 ganache, una crema pasticcera, la frolla, però i commensali vi riempiranno di complimenti.

Torta Mocaccina ( di Ernst Knam )

Ingredienti
Per la frolla
200 g burro, 200 g zucchero, 75 g uova intere, 3 g sale, 1 baccello di vaniglia, 8 g lievito in polvere, 370 g farina 00, 30 g cacao in polvere.
Per la crema pasticcera
1 l latte intero fresco, 2 baccelli di vaniglia, 240 g tuorli, 170 g zucchero, 60 g amido di mais, 20 g farina di riso.
Per la ganache al cioccolato fondente
150 ml di panna, 300 g di cioccolato fondente.
Per la ganache al cioccolato bianco
100 ml di panna, 200 g di cioccolato bianco.
Per la crema caffè e cioccolato
250 g di crema pasticcera, 250 g di ganache, 30 g di caffè solubile.

Procedimento
Prepariamo la frolla al cacao. In un mixer o in una ciotola impastare tutti gli ingredienti. Lasciare la frolla in frigo per 1 ora.
Prepariamo la crema pasticcera. Dalla ricetta ne verrà tanta, io ho dimezzato le dosi per riempire una tortiera da 30 cm. Scaldare il latte con i semi di vaniglia. Montare le uova con lo zucchero, unire le farine. Mescolare la crema di uova al latte caldo e lasciare addensare sul fuoco. Lasciare raffreddare.
Prepariamo la ganache al cioccolato fondente. Scaldare la panna, a bollore toglierla dal fuoco e unire il cioccolato fondente. Emulsionare la ganache con una frusta.
Prepariamo la crema cioccolato e caffè. Unire la crema pasticcera alla ganache e il caffè solubile.
Foderare la tortiera con la frolla al cacao, versare a metà la crema caffè e cioccolato. Infornare a forno preriscaldato sa 175° per 35 minuti circa. Lasciare raffreddare.
Prepariamo la ganache al cioccolato bianco. Portare a bollore la panna, unire il cioccolato bianco ed emulsionare.
Versare la ganache bianca sulla torta.
Decorare con la ganache al cioccolato fondente formando dei cerchi concentrici; con uno stuzzicadenti tirare il cioccolato dal centro verso gli esterni della torta.
Perfetto, la Torta Mocaccina a questo punto è pronta per essere assaggiata.
Fatemi sapere se vi è piaciuta, lasciate un commento qui sotto l’articolo o seguitemi sui maggiori social network FACEBOOK, TWITTER, INSTAGRAM, PINTEREST.

Ciambellone all’acqua

image

Cercavo una torta da colazione leggera, ho pensato di preparare il Ciambellone all’acqua. Niente burro, niente latte, nell’impasto del ciambellone troviamo l’acqua. In più l’ho aromatizzato con scorza di arancia. Alla mio ciambellone all’acqua ho aggiunto della mousse al cioccolato della charlotte di pandoro, giusto qualche cucchiaio e devo dire che il risultato è stato ottimo, la ciambella é risultato leggero e goloso.

Ciambellone all’acqua

Ingredienti

3 uova
240 g di farina 00
200 g di zucchero di canna
130 ml di acqua
120 ml di olio di semi
Un pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci
Scorza di arancia
Gocce di cioccolato

Procedimento

In una ciotola montare le uova con lo zucchero, aggiungere l’olio e l’acqua, un pizzico di sale.Unire le polveri, farina e lievito, la scorza d’arancia e le gocce di cioccolato.
Versare il tutto in uno stampo da ciambella, imburrato e infarinato. Infornare a forno caldo a 180° per 25 minuti. Fate la prova stecchino.
Perfetto, il ciambellone all’acqua é pronto per essere servito a colazione o a merenda.

Crostata integrale mele e mandorle

image

Esperimento di oggi: Crostata integrale mele e mandorle. Vi domanderete cosa ho esperimento, beh, ho provato una nuova frolla. È una ricetta tutta mia! Ho preparato la frolla con una miscela di farina integrale, semola e farina 00. La crostata integrale mele e mandorle è perfetta per la colazione, poco calorica perchè è farcita con mele e mandorle, nessun grasso aggiunto, niente zucchero. Io la adoro! Sono stata soddisfatta del risultato.

Crostata integrale mele e mandorle

Ingredienti
Per la frolla integrale
150 g di farina integrale
100 g di farina 00
50 g di semola rimacinata
200 g di burro
100 g di zucchero di canna
1 uovo
Vanillina
Pizzico di sale
Per il ripieno
4 mele
100 g di mandorle
1 cucchiaio di fecola
1cucchiaio di zucchero di canna

Procedimento
Unire tutti gli ingredienti per la frolla in un mixer. Azionare per 3 minuti. Compattare il panetto e lasciarlo riposare in frigo per 1 ora. Tagliare le mele a cubetti, aggiungere la fecola e lo zucchero. Stendere la frolla, versare le mele e le mandorle. Coprire con un reticolo di frolla. Infornare a 180 ° per 25/30 minuti.
La crostata integrale mele e mandorle è pronta per essere assaggiata.

Charlotte di Pandoro con mousse al Cioccolato

image

La Charlotte di Pandoro con mousse al Cioccolato è una ricette di recupero, utile in questi giorni per consumare gli avanzi di pandoro o panettone. La Charlotte di Pandoro con mousse al Cioccolato é nata dall’ unione di due ricette viste durante la trasmissione Dolci dopo il Tiggì di Rai Uno. In gara c’erano la charlotte alla bavarese al limone di Anna Moroni e la torta panettone con gelé di arancia e mousse al cioccolato del mitico pasticcere Sal De Riso.
Da smaltire avevo il pandoro, ormai non più molto soffice, allora ho unito le due ricette, unendo la charlotte fatta di pandoro farcita con la sofficissima mousse al cioccolato.

Charlotte di Pandoro con mousse al Cioccolato

Ingredienti
Per la mousse
150 g di cioccolato
350 g di panna montata
50 g di acqua
50 g di zucchero
100 g di tuorlo
50 g di uovo
1 pandoro
Panna montata
Canditi

Procedimento
Montare la panna. In un pentolino scaldare l’acqua con lo zucchero e portare a 121°. Montare le uova versando a filo lo sciroppo di zucchero fino a che non diventino spumose. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, unirlo a metà della panna montata, aggiungere le uova pastorizzate e la restante panna. Fate attenzione a non smontare la mousse, quindi inglobate gli ingredienti mescolando dal basso verso l’alto.
Tagliare il pandoro a fette e rivestire uno stampo prima con la pellicola trasparente, poi con le fette di pandoro. Bagnare con il succo di arancia, versare metà della mousse. Coprire con uno strato di pandoro, bagnare e versare la restante mousse. Terminare con il pandoro ancora bagnato.
Lasciare riposare in frigo per una notte.
Sformare e decorare con panna e canditi.
Servite la Charlotte di Pandoro con mousse al cioccolato tiepida, la mousse si fonderà i bocca.

image

Cioccolata Calda

image

Brrr che freddo! È questa la frase di ogni sera. Ma il freddo ha un lato positivo, per riscaldarsi è un ottimo rimedio, bere una tazza, o piùdi una se non si teme la bilancia, di Cioccolata Calda.
Preparo la Cioccolata Calda con soli tre ingredienti: cacao, latte e maizena. Il risultato è una bevanda calda densa e gustosa che riscalderà le giornate invernali, coccolandosi un pó.

Cioccolata Calda

Ingredienti
Per due tazze

4 cucchiai di cacao amaro
1cucchiaio di maizena o fecola di patate
250 ml di latte
Zucchero qb

Procedimento

In un pentolino versare le polveri, cacao e maizena con 50 ml di latte e mescolare con una frusta sciogliendo tutti i grumi. Aggiungere il restante latte, mescolare e portare sul fuoco. Continuare a mescolare fino a che il composto non si addensi.
Zuccherare a piacere la Cioccolata Calda.

Se siete in cerca di coccole, si può arricchire la cioccolata calda con ciuffi di panna montata e confettini di cioccolato. 😉