Crea sito

Archive of ‘Ricette’ category

Torta con Glassa al Vino Rosso

torta con glassa al vino rosso

Oggi ho voluto rispolverare una ricetta fatta un pó di tempo fa, la Torta con Glassa al Vino Rosso. Non lasciatevi spaventare dal vino tra gli ingredienti, l’alcool durante la cottura evaporerà lasciando alla torta solo il suo profumo. La torta con glassa al vino rosso è una torta da colazione o merenda molto facile e veloce da preparare, la si puó arricchire con gocce di cioccolato come ho fatto io oppure aggiungere, se ci si sente un pó giù, qualche cucchiaio di crema di nocciola nell’ impasto prima della cottura. La glassa al vino renderà la torta molto golosa. Come liquore ho aggiunto un cucchiaio di Cointreau, liquore all’arancia per un classico degli abbinamenti.

Torta con Glassa al Vino Rosso

Ingredienti:

4 uova
3 cucchiai di cacao amaro
300 g di zucchero
250 g di farina
200 g di burro fuso
1/2 bicchiere di vino rosso
1 bustina di lievito x dolci
1 cucchiaio di rum o altro liquore

Procedimento:

Sciogliere il cacao con  il vino e lo zucchero e cuocere per 5 minuti mescolando. Far raffreddare un pò il composto e aggiungere i tuorli uno alla volta, mescolando.
Togliere una tazzina del composto (glassa) che servirà per la copertura della torta. Al rimanente aggiungere la farina, il burro fuso, il liquore, il lievito e per ultimo gli albumi montati a neve.
Versare in teglia precedentemente imburrata e infarinata il composto. Infornare a forno già caldo per 30 minuti a 180°.
Spalmare la glassa e decorare con gocce di cioccolato.
Adesso la Torta con Glassa al Vino Rosso é pronta, buon assaggio!

Segui le ricette di Prendili per la Gola sui più famosi social network Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest.

Ciambellone bianco-nero

Ingredienti:

350g di farina

350g di zucchero semolato

4 uova

100ml di olio di semi

100ml di latte

1 bustina di lievito per dolci

3 cucchiai di cacao amaro

1 pizzico di sale

 

Preparazione:

Sbattere in una ciotola le uova con lo zucchero ed otterenere una crema.

Versare l’olio e il latte e continuare a mescolare.

Setacciare la farina e il lievito e unirlo alla crema precedentemente ottenuta.

Mescolare dal basso verso l’alto il composto incorporando aria (vi accorgerete che si formeranno tante bollicine).

Dividere il composto in 2 parti. In una di queste aggiungere il cacao e se serve ancora un pò di latte.

Imburrare e infarinare lo stampo per ciambelloni e versare, alternandoli, i 2 composti.

Infornare a forno già caldo, a 180° per 25-30 minuti.

Un consiglio:

Per verificare la cottura usate uno stuzzicadenti. Se punzecchiando il ciambellone, lo stuzzicadenti è asciutto, la vostra torta è pronta!

Potete sostituire il cacao con 3 cucchiai di nutella.

Focaccia, la ricetta che vi farà innamorare

Focaccia barese

Un vero must, sulle tavole della domenica, dei giorni di festa, per l’aperitivo con gli amici, come spezza fame, per un barese è la Focaccia. Tante sono le versioni, tante sono le ricette, in base al paese in cui la si gusta. Per alcuni nell’impasto dev’esserci la patata bollita, come la focaccia bitontina, per altri no, come quella barese. Può essere alta, o bassa, a seconda sei gusti, con il pomodoro fresco o col pelato o con le conserve, come quelle fatte in casa dalle nostre nonne. La focaccia è ricca di olive, dorata e insaporita dall’origano, comprato fresco d’estate ed essiccato all’aria aperta per la stagione invernale.

La focaccia è buona da sola, accompagnata alla mortadella, che lasciatemi dire, è uno dei matrimoni più riusciti, consumata come pane, magari abbinata ad un buon piatto di lambascioni lessi e poi conditi con olio e pepe.

Che dirvi, inutile nascondervelo, sono innamorata della focaccia!

 Focaccia 

per una teglia da 30 cm di diametro

200 gr di farina 0

100 gr di semola di grano duro rimacinata

180 ml di acqua tiepida

3 gr di lievito di birra

1 cucchiaino di sale

per il condimento

5/6 pomodorini

3 cucchiai di olio

sale e origano qb

Inizio sciogliendo il lievito nell’acqua tiepida e aggiungo un mezzo cucchiaino di zucchero per attivare la lievitazione.

Verso il tutto nella ciotola della planetaria, unisco metà del mix dii farine e azione la macchina alla velocità 1. Quando il tutto è amalgamato, inserisco il sale e riprendendo la velocità, finisco di versare la farina. Aumento la velocità della planetaria a 4 e lascio lavorare per circa 5 minuti. E’ un impasto molto idratato non necessita di molto lavoro.

Trasferisco l’impasto – deve risultare un pò lento – in una ciotola infarinata, copro con un panno umido e lascio raddoppiare di volume.

Condisco il pomodorini tagliati in due con olio sale e origano.

Olio abbondantemente la teglia, stendo l’impasto della focaccia, dispongo i pomodorini e le olive. Distribuisco la miscela di olio e acqua dei pomodorini rimasto nella ciotola, sulla superficie.

Inforno a forno già caldo a 250° – in sostanza alla massima temperatura del vostro forno – e lascio cuocere per una ventina di minuti.

17157846_10208649988188103_8867556565302894971_o

Ricordate per una cottura ottimale, partite prima dal ripiano più basso del forno, fate cuocere la base della focaccia, poi spostatela in alto per far dorare la superficie.

1 18 19 20