Crea sito

Iievitati

Pane tipo ciabatta con farina di grano duro facile e veloce

pane

Morbido interno, crosta croccante, profumo inebriante, il PANE TIPO CIABATTA CON FARINA DI GRANO DURO semplice e veloce, è la mia ultima scoperta.

Ho letto sul web una miriade di ricette, la più gettonata era quella che prevedeva la preparazione del poolish, un pre-impasto molto idratato, base della ricetta originale delle ciabattine. La preparazione della ciabatta si dilungava molto nel tempo, e io non ne avevo. Necessitavo del pane per cena, avevo voglia di bruschette e non mi andava di comprare la baguette dal supermarket. Avevo voglia di buon pane, preparato in casa. Ho continuato a cercare e ho trovato la ricetta del pane tipo ciabatta sul canale youtube Viva la focaccia.

Il pane tipo ciabatta con farina di grano duro, si prepara in due ore, non necessita di una elaborata preparazione, si consuma nel giro di poco tempo. Nella remota ipotesi che ne rimanga un pezzo, è possibile congelarla per poi mangiarla in un secondo momento.

Pane tipo ciabatta con farina di grano duro

Ingredienti

300 g di farina di grano duro + 200 g di farina 0

370 g di acqua tiepida

6 g di zucchero

6 g di lievito di birra disidratato

12 g di sale fino

In una ciotola mescolare 3/4 delle due farine, il lievito e lo zucchero. Versare l’acqua e cominciare a lavorare con un cucchiaio di legno. Aggiungero la dose di sale e la restante farina. Continuare a lavorare l’impasto col cucchiaio; risulterà appiccicaticcio. Coprire la ciotola con della pellicola e conseravare il tutto in un luogo caldo. – Come si suggerisce nel video, ho riposta la ciotola con l’impasto nel forno lasciando la luce accesa.- Lasciare riposare per 90 minuti circa. Adesso bisogna bagnare il piano da lavoro di legno e farvi aderire la pellicola, cospargere abbondante farina della pellicola. Questa operazione vi aiuterà nella gestione dell’impasto che sarà molto morbido. Rovesciare il contenuto della ciotola sulla spianatoia, e con le mani leggermente unte di olio, dare la forma tipica della ciabatta al pane. Sistemare sulla leccarda del forno, la carta forno, con l’aiuto della pellicola adagiare la ciabatta nella teglia. A forno ben caldo, cuocere a 200°/220° per 30/40 minuti.

Seguite il consiglio di Viva la focaccia. Posizionare un pentolino con dell’acqua nel forno prima di infornare il pane, servirà a non far seccare l’interno della ciabatta. Badate però, prima toglierete il pentolino dal forno, più spessa verrà la crosta del pane.

 

Brioche da colazione senza lattosio

Brioche da colazione senza lattosio

Come cominciare al meglio la giornata se non con le mie brioche da colazione senza lattosio?

 Sono ormai mesi che cerco ricette collaudate che non contengano lattosio, il mio piú grande nemico da un bel pó di mesi a questa parte.
Se le ricette collaudate non mi convincono, cerco di convertire le ricette classiche in ricette che posso mangiare anch’io, perché la cosa peggiore che possa succedere ad un intollerante é l’essere tagliato fuori. Non sto qui a spiegarvi le difficoltà che riscontro ogni qualvolta che intendo far colazione fuori, o pranzare o cenare.
Allora, almeno a casa, cerco di coccolarmi.
Le brioche da colazione che vado a presentarvi sono perfette, soffici, golose, senza lattosio, che sono andata a farcire la Nocciolata di Rigoni di Asiago.

Brioche da colazione senza lattosio

Ingredienti
Lievitino:
50 ml di bevanda di soia o di riso
30 g di zucchero di canna integrale
30 g di farina 00
1 bustina di lievito disidratato

Impasto:
1 uovo
100 g di zucchero di canna integrale
125 ml di olio d’oliva
150 ml di bevanda di soia o di riso
450 g di farina 00
1 pizzico di sale

Procedimento
Preparare il lievitino mettendo tutti gli ingredienti indicati nella ricetta, mescolare con un cucchiaio e lasciare lievitare per 30 minuti.
In una ciotola versare la farina, lo zucchero di canna, pizzico di sale e miscelare. Emulsionare la bevanda vegetale con l’olio, aggiungerla alle polveri, unire l’uovo e il lievitino. Impastare e ottenere un panetto liscio e compatto. Nel caso dovesse risultare un impasto appiccicaticcio aggiungere un pó di farina.
Lasciare lievitare fino al raddoppio del volume del panetto.
Dividere l’impasto in pezzi uguali, e dare ad ogni brioche la forma che preferite. Io ho scelto la forma della brioche siciliana ( cliccando qui troverete la ricetta) formando due palle, una piú piccolo dell’altra. Posizionare la pallina piú piccola sulla palla piú grande. Lasciare lievitare per un’altra ora.
Cuocere le brioche da colazione senza lattosio per 15 minuti a 160°.
Quando saranno cotti, spennellare le brioche con acqua e spolverizzare con zucchero di canna.

Consiglio: Se le brioche da colazione senza lattosio saranno troppe, congelatele dopo averle cotte. La sera prima tiratele fuori dal congelatore, al mattino 5 minuti in forno e saranno come appena sfornate.

Segui Prendili per la gola anche sui social network piú importanti, Facebook, Twitter, Instagram, Tumblr, Pinterest, trovi il link sul lato destro della home.

Conosci i prodotti della mia fantastica Puglia? I migliori li trovi sul sito di e-commerce Puglia Foods. Clicca su questo link —>>  http://www.pugliafoods.it/?ref=76 e delizia il tuo palato

Brioche da colazione senza lattosio

Pizza velocissima in padella senza lievito

Pizza velocissima in padella senza lievito

lo scorso sabato abbiamo, dopo l’intera giornata passata al Fuori Salone, abbiamo deciso di organizzare una pizzata veloce  a casa tra amici. Non avevo l’impasto lievitato, ma ho voluto provare la pizza velocissima in padella senza lievito. Qualche giorno prima avevo fatto le focaccine in padella con lo stesso impasto ed erano piaciute sia a me che al mio fidanzato, così mi son detta perchè non adattare l’impasto per una pizza very fast.

Così in me che non si dica, ho messo gli ingredienti in una ciotola, farina 00, semola rimacinata, olio, acqua, sale e pizzico di bicarbonato. Mentre si chiacchierava, io impastavo e senza accorgercene le pizze erano già stese e pronte per essere spadellate. Insomma, in 20 minuti avevo la prima pizza velocissima in padella senza lievito pronta per essere assaggiata. Risultato? Pollice su!

Pizza velocissima in padella senza lievito

Ingredienti

300 gr di farina 00 + 200 gr di semola rimacinata

4 cucchiai di olio evo

2 cucchiaini si sale

1/2 cucchiaino di bicarbonato

acqua qb

per condire la pizza

salsa di pomodoro, mozzarella, parmigiano, sale e pepe

pizza velocissima in padella senza lievito

Procedimento

In una ciotola versare tutti gli ingredienti. Impastare velocemente per 10 minuti. Ottenere un panetto liscio e compatto. Formare 5 palline e stendererle con un mattarello. Misurate le dimensioni della vostra padella. Cuocere il disco in una padella antiaderente calda, prima da con verso per 3 minuti, rigirarla. Allontanare dal fuoco la padella e condirla con salsa di pomodoro, mozzarella, parmigiano, sale e pepe, ma non limitate la vostra fantasia. Rimettete la padella sul fuoco ma coprite la pizza con un coperchio per 10 minuti. Togliere il coperchio, cuocere altri 5 minuti. Servire la pizza calda e filante.

Buona pizza velocissima in padella senza lievito a tutti!

Vieni a cercarmi anche sui più famosi social network!

Scopri i numerosi prodotti offerti dal sito dedicato alle prelibatezze della regione Puglia su https://www.pugliafoods.it/?ref=76

Pizza velocissima in padella senza lievito

Pan bauletto integrale – lactose free

Pan bauletto integrale

Il Pan bauletto integrale é nell’ultimo periodo, per me, un buon sostituto del pane. É soffice, veloce da preparare e lo posso conservare in tutta tranquillità in congelatore. Al momento opportuno lo scongelo e ho pane sempre fresco e soprattutto sano e garantito, perché conosco bene le farine e gli altri ingredienti che uso per confezionato.

Per preparare il Pan bauletto integrale non é stato necessario utilizzare l’impastatrice. L’impasto é facile da impastare utilizzando semplicemente le proprie mani, non necessità di lunga lavorazione e lievitazione. Il risultato finale sarà una massa un pó appiccicaticcia, ma non tanto da impastricciarvi tutti. Basterà fare qualche piega al panetto e tutto sarà pronto per essere cotto in forno.

Se pensate di non consumarlo tutto, vi consiglio di tagliarlo a fette e congelare il Pan bauletto che vorrete conservare. In questo modo avrete sempre fette soffici che non perderanno il loro sapore.

Pan Bauletto integrale

Ingredienti

300 g di farina integrale

200 g di farina 0

150 ml di acqua

150 ml di latte di soia ( o altro latte vegetale)

80 ml di olio di semi di mais

15 g di zucchero

15 g di sale

1 bustina di lievito secco

Semi di sesamo e latte per la rifinitura

Procedimento

Setacciare la farina 0. Miscelare la farina 0 a quella integrale. In una ciotola versare l’acqua, il lievito, e lo zucchero e mescolare fino a che non saranno sciolti. Aggiungere qualche cucchiaio di miscela di farine e cominciare ad impastare. Unire il latte poco alla volta alternandolo con cucchiaiate di farina. Inserire adesso l’olio e continuando ad impastare il sale. Lavorare l’impasto fino a renderlo compatto.

Trasferire l’impasto in una ciotola unta di olio e coprirlo con pellicola per alimenti. Lasciarlo lievitare fino al raddoppio del suo volume. ( all’ incirca 2/3 ore dipende dalla temperatura del luogo del riposo)

Quando sarà lievitato, a polverizzare la spianatoia con la farina, prendere l’impasto dalla ciotola e stenderlo formando un rettangolo. – Per la grandezza del rettangolo regolativi in base allo stampo da plumcake che utilizzerete per la cottura del Pan bauletto –

Arrotolare il rettangolo su se stesso. Ungere lo stampo con olio e adagiare il cilindro di pasta. Lasciare lievitare ancora fino a che il Pan bauletto con arrivi al bordo dello stampo.

Spennellare con il Pan bauletto con del latte di soia e ricoprirlo con semi di sesamo.

Infornare a 180° per 30 minuti circa. Fate la prova stecchino.

Lasciare raffreddare il Pan bauletto, sformarlo e servirlo.

 

 

Pandoro vegano senza uovo burro e lattosio

Pandoro vegano

Una classico delle feste é il Pandoro, non possiamo farne a meno. Ogni anno é una buona lotta tra pandoro e panettone, per me vincerà sempre il primo. Quest’anno ho voluto provare la ricetta del Pandoro vegano, una versione del classico dolce natalizio piú leggero. L’impasto non contiene uova e latte animale; é sfogliato con un grasso vegetale e io ho scelto la margarina. Il procedimento é lo stesso: si preparano tre impasti che verranno uniti nei vari passaggi, la sfogliatura é la stessa del panettone classico, resta una notte a riposo.

Il pandoro vegano non avrà nulla da invidiare al classico pandoro, sia nel colore che nel sapore. Il classico colore dorato sarà dato dalla curcuma aggiunta all’impasto.

Io ho impastato il pandoro vegano sia a mano che con la planetaria, non posso negare che la struttura dell’impasto cambierà, ma se non avete l’impastatrice non temete, il pandoro sarà buonissimo anche se impastato solo con la vostra forza.

Ho preso la ricetta dal sito GreenMe.it

Guarda anche la ricetta del mio Pandoro classico

Pandoro vegano 

Ingredienti e procedimento

Lievitino

50 g di farina ( 25 g di manitoba e 25 g di farina0 ), 60 g di acqua, 15 g di lievito di birra fresco, 10 g di zucchero di canna, 1 cucchiaio di fecola di patate, 1 cucchiaio di latte di riso, 1 pizzico di curcuma

In una ciotola mescolare acqua e lievito, unire le farine, zucchero e il resto degli ingredienti. Lasciare lievitare il lievitino per un’ora.

Primo impasto

200 g di farina ( 100g di manitoba +100 g di farina 0), 3 g di lievito di birra, 25 g di zucchero di canna, 30 g di burro vegetale biologico, 2 cucchiai di acqua, 5 cucchiai di latte di riso, 1 cucchiaio di fecola, 1 pizzico di curcuma.

Versare tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, unire il lievitino e cominciare ad impastare. Unire i liquidi e impastare. Per ultimo rendere il burro “pomata” e unirlo poco per volta all’impasto. Lavorare il tutto per 15 minuti. Trasferire il panetto in una ciotola pulita, a polverizzato di farina e coprite con una pellicola. Lasciare lievitare fino al raddoppio.

Secondo impasto

200 g di farine ( 100 g di manitoba+ 100 g di farina 0), 100 g di zucchero di canna, 1 pizzico di sale, 1 stecca di vaniglia, 2 cucchiai di fecola di patate, 10 cucchiai di latte di riso, 1 pizzico di curcuma.

In una ciotola versare tutti gli ingredienti secchi, unire il primo impasto, i semini della bacca di vaniglia, il latte e per ultimo il sale. Impostate energicamente per 15 minuti. Ungere la ciotola in cui faremo riposare l’impasto con il burro, e riporre l’impasto. Lasciare lievitare coperta da pellicola per 1 ora e mezza. Poi trasferire l’impasto in frigoriferi e lasciarlo per 40 minuti.

Sfogliatura

140 g di burro vegetale freddo

Stendere l’impasto su una spianatoia infarinata. Formare un quadrato spesso 1 cm. Disporre al centro il burro a tocchetti. Chiudere il quadrato a formare una busta. Chiudere bene tutte le giunture e a partire dal quadrato, allungare l’impasto in un rettangolo. Adesso cominciare con le pieghe. Portare il lembo di destra verso il centro del rettangolo, appoggiare qui il lembo di sinistra. Lasciare riposare il panetto in frigo per 20 minuti.

Ripetere la procedura delle pieghe per tre volte con intervalli di 20 minuti. Dopo l’ultima piega, formare una palla con l’impasto, massaggiarla con il burro e metterla nello stampo da pandoro per 1 kg di impasto. Coprire con la pellicola e lasciare riposare al caldo per tutta la notte.

Al mattino accendere il forno e lasciarlo riscaldare, infornare il pandoro prima a 180° per 10 minuti poi abbassare a 160° per 45/50 minuti.

Lasciare raffreddare il pandoro vegano, sformarlo, e ricoprirlo con abbondante zucchero a velo.

Pandoro vegano

Buone feste da Prendili per la gola

Segui Prendili per la gola anche sui social Facebook, Instagram, Twitter, Pinterest.

 

Cruffin, tra il croissant e il muffin

cruffin

Grazie alla mia amica Manuela del blog UNA MAMMA IN PADELLA, ho scoperto i CRUFFIN. Ma cosa sono i cruffin? Sono dei deliziosi dolcetti ibridi, ovvero hanno la consistenza dei croissant, ma la forma dei muffin. Da qui il curioso nome cruffin che stanno facendo impazzire il web diventando in poco tempo un dolce di tendenza. Pare ci siano delle dispute sulla provenienza, una pasticceria londinese ne rivendica la paternità, come anche una pasticceria californiana. Chiunque abbiamo inventato il cruffin merita un elogio, perché é buonissimo.
Io ho servito il cruffin in tre modi:
◆ ricoperto con ganache di cioccolato all’acqua
◆ superfice spennellata con miele millefiori
◆ ricoperto di tantissimo zucchero a velo
Voi come lo preferite?

Cruffin

Ingredienti

200 g di farina 0 + 100 g farina manitoba

140 g di acqua tiepida

7 g di lievito di birra fresco o 1/2 bustina di lievito di birra secco

6 g di sale

1 cucchiaio di zucchero semolato

50 g di burro morbido

Per sfogliare

170 g di burro

Zucchero a velo per la finitura

Procedimento

In una ciotola versare poco per volta alternando con acqua, il mx di farine precedentemente setacciate. Unire il lievito e cominciare ad impastare; inserire il cucchiaio di zucchero, il sale. Ottenuto l’impasto, cominciare ad incorporare il burro. Questa é una fare delicata, quindi tagliate a cubetti il burro ( consiglio: uscite il burro dal frigo due ore prima ) e unitelo un cubetto per volta all’impasto. Non aggiungete mai un nuovo cubetto se il precedente non è stato ben assorbito dall’ impasto. Ottenuto una palla liscia ed elastica e un pò appiccicaticcia, trasferitela in una ciotola di plastica coperta con pellicola e lasciatela lievitare fino al raddoppio del suo volume. Quando è lievitato, dividere l’impasto in quattro parti, stendere ogni parte con una sfogliatrice passandola tra i rulli prima al numero 3, dopo al numero 8. Su ogni sfoglia spalmare con delicatezza il burro ( 35 g per parte ). Arrotolare una parte su se stessa, aggiungere, sempre arrotolando la seconda parte. Fare lo stesso con le altre due parti. Otterremo due salsicciotti. Tagliare ogni salsicciotto per lungo. Lasciando la sfogliatura all’esterno arrotolare il cruffin e metterlo nello stampino da muffin. Infornare a 160° per 15 minuti e 180° per 10 minuti fino a che non siano dorati. Servirli tiepidi e con abbondante zucchero a velo.

Continua a seguire le ricette del blog Prendili per la Gola sui social network
Facebook fanpage Prendili per la Gola
Twitter @nicacardinale
Instagram @Prendiliperlagola
Pinterst Nica Cardinale

Ciambellone della domenica di Marco Bianchi

Ciambellone della domenica di Marco Bianchi

Su Instagram ho trovato una nuova ricetta del ciambellone da provare. Seguo da tempo Marco Bianchi, il cuoco scienziato, o meglio lo scienziato cuoco, perché ha applicato i suoi studi scientifici alla cucina. Marco Bianchi diffonde, attraverso la cucvina e le sue ricette, quelle che debbano essere le regole della buona alimentazione, con lo scopo di prevenire quelli che al giorno d’oggi sono i mali peggiori. La sua cucina é basata sull’abolizione delle proteine animali, sostituite con proteine vegetali. Da qui vien fuori questo meraviglioso Ciambellone, privo di proteine animali, quindi niente burro, latte animale e uova. É realizzato con farina integrale, mandorle, yogurt di soia e latte di mandorla. La particolarità di questo ciambellone oltre ad essere gustoso e sano? La facilità della sua realizzazione! Niente grammature! L’unità di misura é il vasetto di yogurt.

Ciambellone di Marco Bianchi

Ingredienti
2 vasetti di yogurt di soya
3 vasetti di farina integrale
3/4  vasetto di zucchero mascobado ( io ho usato zucchero di canna integrale)
3/4 vasetto di olio di mais
1/4 vasetto di latte di mandorla
1 vasetto di mandorle tritate grossolanamente ( io ho usato la farina di mandorle)
1bustina di lievito per dolci

Procedimento

Versare tutti gli ingredienti in una ciotola, mescolare. Ottenuto il composto, versarlo in uno stampo da ciambellone, spennellato con olio di mais e cosparso di farina integrale. Infornare a 180 ° per 45 minuti.

Segui le ricette di Prendili per la Gola sui piú famosi social network Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest.

Fiocchetti Golosi, la merenda é servita!

 

Fiocchetti golosi

I Fiocchetti Golosi sono uno dei miei esperimenti piú riusciti. Li adoro! Sono una merenda o colazione davvero buonissima, composta da pochi ingredienti come uova fresche, farina e latte e burro per sfogliare. I Fiocchetti Golosi si avvicinano molto alla famosa merendina del marchio ©Mulino Bianco, ma come sempre accade con le riproduzioni a casa, possono solo vagamente ricordarle. Peró se amate le celebri merendine, vi conquisteranno sicuramente anche i miei fiocchetti golosi.
Io ho lavorato l’impasto a mano, sulla spianatoia, sia perché non ho la planetaria, ma anche perché adoro lavorare gli impasti, sentire il panetto sotto le mani. Non so se per voi sia lo stesso, ma trovo impastare una sorta di antistress.

Fiocchetti Golosi

Ingredienti
500 g di farina 0
50 g di zucchero
200 g di latte
7 g di lievito secco
50 g di burro
Pizzico di sale
Scorza di limone e arancia
Per la sfogliatura
100 g di burro
100 g di zucchero

Procedimento
In una ciotola versare tutti gli ingredienti tranne burro e sale, cominciare ad impastare. Poco alla volta aggiungere il burro a temperatura ambiente ( 18° ); infine il sale.
Passare l’impasto sulla spianatoia infarinata. Non spaventatevi se l’impasto sarà molle, non aggiungete farina! Man mano che impasterete il burro si amalgamerà all’ impasto e l’impasto si rassodderà diventando elastico e non piú appiccicoso. Non aggiungere altra farina.
Lasciare riposare l’impasto fino al raddoppio del suo volume.
Preparare la crema al burro per sfogliare mescolando il burro con lo zucchero, dovrete ottenere una crema da spalmare.
Stendere l’impasto, dividerlo in due rettangoli. Spalmare la crema al burro su 20 cm circa di sfoglia, coprire con altrettanta quantità di pasta e ripetere lo step della crema al burro, fino ad esaurire la sfoglia. Premere col mattarello sulla striscia di pasta ottenuta. Tranquilli, cliccando qui trovererte le foto che mi hanno aiutato a capire passaggio per passaggio.
Con una rotella ricavare delle striscette larghe circa 2,5 cm e girarle su se stesse nel centro.
Disporre i fiocchetti su una placca da forno coperta da carta forno e lasciare lievitare ancora un’ ora.
Spennellare con latte e tuorlo e spolverizzare con zucchero di canna.
Infornare a forno caldo a 180° per 15 minuti.
Lasciatevi conquistare dai Fiocchetti Golosi.

Focaccia dolce alle mele, che bontà!

Focaccia dolce con le mele

La Focaccia dolce alle mele, una vera delizia! Non è un vero e proprio dolce, ma allo stesso tempo non è un piatto salato. E’ un impasto lievitato a base di semola di grano duro rimacinata e farina 0, a cui vengono aggiunti alcuni cucchiai di zucchero che la rendono sia di un bel colore, ma anche tendente al dolce al gusto. Le mele poi si sposano benissimo con questo impasto a metà tra il dolce e il salato. Ho arricchito la farcia con marmellata di arance perchè mi era piaciuto l’abbinamento che avevo fatto nella scorsa ricetta. La focaccia dolce con le mele può essere condita a vostro piacimento. E’ molto bella e gustosa con le fragole, frutti di bosco, pesche, tutta la frutta e marmellata che più vi piace, ma anche con la tanto amata Nutella. Io l’ho preparata per la colazione, ma è un’ottima merenda.

Focaccia dolce alle mele

Ingredienti

400 g di farina tipo 0

200 g di semola di grano duro rimacinata

1 uovo

1 cucchiaio di strutto

5 cucchiai di zucchero di canna

7 g di lievito di birra secco o 15 g di lievito di birra fresco

1 cucchiaio di sale

160 ml di latte

200 ml di acqua

4 mele

marmellata di arance

burro fuso e zucchero di canna per la superficie

Procedimento

In una ciotola versare latte e acqua e sciogliere il lievito. Aggiungere metàdelle farine pioggia  e cominciare ad impastare. Unire lo zucchero e continuando ad impastare, aggiungere l’uovo, lo strutto e la restante quantità di farine. In ultimo aggiungere il sale. Lavorare l’impasto energicamente per almeno 10 minuti. Deve risultare elastico e non molto sodo.

Riporre il panetto in una ciotola coperta da canovaccio per la lievitazione. Lasciare riposare almeno 6 ore.

Sbucciare e tagliare le mele a cubetti. Io ne ho tagliate tre a cubetti, una a dischi per la superficie.

Dividere l’impasto lievitato in due parti uguali. Disporre la prima parte su una teglia spennellata con del burro fuso, spalmare la marmella sulla superficie, aggiungere le mele e coprire con il secondo strato di impasto.

Disporre le mele tagliate a disco sulla superficie della focaccia, spennellare con il burro fuso e spolverizzare con zucchero di canna.

Lasciare riposare ancora per 1 ora.

Infornare a 200° per 20 minuti.

Sentite che buon profumo? La Focaccia dolce alle mele è pronta!

Segui le ricette di Prendili per la Gola sui social network Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e Linkedin.

Pan Brioche con Nutella

 

wpid-wp-1423218585615.jpeg

Siete stufe della vostra solita forma del Pan Brioche con la Nutella? Allora dovete assolutamente provare questa. Date al vostro pan brioche un nuovo look. Realizzarla è facilissimo, sul web trovate moltissimi tutorial che spiegano come ottenere questo delizioso fiore. Bastano pochi passaggi, e sedici tagli sul disco di pasta. Ovviamente io ho farcito il pan brioche con la Nutella, ma lo si può farcire con marmellata, crema.

Pan Brioche con Nutella

Ingredienti

500 g di farina 00
70 g di zucchero
60 g di burro
180 ml di latte
2 uova
7 g di lievito di birra secco o 25 g di lievito di birra fresco
Un pizzico di sale
Nutella
Per spennellare
Latte e tuorlo

Procedimento

Impastare tutti gli ingredienti della ricetta, io comincio in una ciotola, poi termino la lavorazione su una spianatoia. Lavorare per 10 minuti per ottenere un panetto liscio ed elastico. Un accorgimento, inserite il burro e il sale per ultimi in modo che il panetto non diventi appiccicoso.
Lasciare lievitare due ore fino al raddoppio del suo volume.
Dividere l’impasto lievitato in tre parti di ugual peso. Stendere ogni parte in disco. Spalmare la nutella, per le quantità fate ad occhio, sul primo disco, coprire col secondo, ancora cremsa di nocciola e coprite con l’ultimo disco. Pressare bene i tre dischi.
Adesso mettere al centro una piccola coppa o un bicchiere, formare sulla parte di sfoglia scoperta una croce, avete ottenuto 4 parti. Adesso dividere ancora ogni parte a metà, ne avrete ora 8 di spicchi. Tagliare ancora ogni spicchio a metà, ora ne avrete 16.
Arrotolare su se stesso ogni spicchio ottenuto e accoppiarli a due a due. Il vostro fiore ora è pronto. Eliminate la coppa centrale e asciate lievitare ancora un’ora.
Spennellare con la miscela di latte e tuorlo. Infornare a 180° per 25 minuti.
Lasciare raffreddare il Pan Brioche con Nutella e spolverizzare con zucchero a velo.

Questo è lo screenshot preso dal blog MAKY IN CUCINA, ho usato questo come guida per realizzare il fiore.

image

1 2 3 5