Crea sito

Pandoro

image

Il dilemma di ogni anno durante le feste è se preferire il Pandoro o il panettone. Senza offesa per il secondo, io adoro il Pandoro e da quest’anno lo faccio a casa, con le mie manine. Con la ricetta del pandoro, chiudiamo l’anno, direi bellissimo, del blog Prendili per la gola, ricco di soddisfazioni, di nuovi amici e di amicizie consolidate nel tempo.
Per realizzare il pandoro ho seguito la ricetta del sito Giallo Zafferano, non ho riscontrato difficoltà, pur se non avendo la planetaria, ho dovuto impastare tutto a mano con un pò di fatica. Ma vi assicuro, ne è valsa la pena! È una soddisfazione mangiare la notte di natale e salutare l’anno vecchio per dare il benvenuto al 2015, il tuo pandoro genuino e profumato.

Pandoro

Ingredienti per un kg

18 g di lievito di birra
450 g di Manitoba
125 g di zucchero più un cucchiaio
3 Uova intere e un tuorlo
semini di 1 bacca di vaniglia
Sale 1 cucchiaino
170 g Burro
60 ml di Latte più tre cucchiai

Procedimento
Prepariamo il lievitino con i 60 ml di latte, 15 g  lievito, 50 g di farina manitoba, un cucchiaio di zucchero e un tuorlo. Impastare e coprire aspettando che raddoppi di volume. Dopo circa un’ora, prendere l’impasto e unire 3 g di lievito, 100 g di zucchero, un uovo e con cucchiaio di legno lavorare. Aggiungere 200 g di farina manitoba . Quando tutto sarà stato assorbito, unire 30 g di burro. Lavorare per ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Lasciare riposare fino al raddoppio del volume.
Trascorsa un’ altra ora, fare il secondo impasto. Unire 200 g di manitoba, due uova, 25 g di zucchero e i semini di vaniglia. Schiacciare l’impasto, ripiegarlo su se stesso e metterlo in una ciotola unta di burro. Lasciare lievitare fino al raddoppio del suo volume e conservarlo in frigo per 8 / 12 ore.
Prendiamo l’impasto, tiriamola col mattarello, formare un quadrato e al centro disporre 140 g di burro ammorbidito. Chiudere il quadrato portando i quattro angoli verso il centro. Attenzione a non fa fuoriuscire il burro. Stendere in un rettangolo e piegare il panetto in tre parti. (Guarda qui per capire meglio come fare.)
Ripetere l’operazione per tre volte lasciando riposare in frigo 15 minuti. Dopo l’ultima piega, stendere la sfoglia, portare i quattro angoli verso il centro, con le mani unte di burro, formare una palla. Imburrare lo stampo e adagiarvi il panetto lavorato, lasciandolo lievitare fino a quando l’impasto raggiunga il bordo dello stampo.
Siamo fronti per la cottura. Infornare a 170° per 15 minuti e a 160° per 50 minuti circa. Fate la prova stacchino per controllare la cottura. Ci siamo, sformate il Pandoro ormai freddo, spolverizzatelo con zucchero a velo.
Con una fetta di Pandoro e il calice di spumante, vi auguro una serenissima serata di festa per salutare il 2014 e accogliere il 2015. 🙂

image

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *





*