Crea sito

Posts Tagged ‘pasta sfoglia’

Saint Honorè velocissima

Saint Honorè

Lo so già in molte vi chiederete cos’ ha questa torta della Saint Honorè? Praticamente nulla, ma in certo senso la ricorda, e soprattutto è un modo velocissimo per avere una torta buona e bella da vedere. La Saint Honorè velocissima che vi propongo è un’idea del pasticcere Domenico Spadafora della trasmissione Detto Fatto. Bastano pasta sfoglia, bignè e mousse al cioccolato. Io ho farcito i bigné con la crema chantilly e decorato con cioccolato fondente e panna. Io ho usato pasta sfoglia e bigné fatti in casa, ma si possono usare bignè pronti e pasta sfoglia che troviamo nel banco frigo del supermercato.

Saint Honorè (velocissima)

Ingredienti
Per 15 bignè
50 g di burro
150 ml di acqua
100 g di farina 00
Pizzico di sale
2 uova
Per assemblare la torta
300 g di crema pasticcera + 200 g di panna montata
Due dischi di pasta sfoglia
Zucchero di canna
Cioccolato fondente
Panna montata

Procedimento

In una pentola bollire l’acqua e sciogliere il burro con un pizzico di sale. Raggiunto il bollore, aggiungere la farina a pioggia, mescolare e formare una palla. Cuocere 5 minuti.
Lasciare raffreddare ed aggiungere le uova, una per volta, aspettando che la prima sia stata assorbita dall’impasto.
Con l’aiuto di una sac à poche, formare degli spuntoni, disporli, distanziati, sulla teglia coperta da carta forno. Infornare a 180° per 10 minuti.
Ricavare due dischi di pasta sfoglia, bucherellarli, cospargeli di zucchero di canna. Infornare a 200° per 20 minuti.
Quando i prodotti da forno saranno freddi, montare la torta. Riempire da prima i bignè con la crema chantilly ( crema pasticcera + panna ). Prendere un disco di pasta sfoglia, spalmare un filo di crema chantilly, disporre i bignè sul disco intervallandoli con ciuffi di crema. Coprire con il secondo disco. Decorare i bigné con cioccolato fondente fuso. Spalmare ancora un pó di crema sul disco, disporre i bignè glassati al cioccolato intervallandoli con ciuffi di panna montata.
La buonissima Saint Honoré velocissima è pronta, assaggiamo?

Segui le ricette di Prendili per la gola sui principali social network Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest.

Per la ricetta originale clicca qui

Flauti con crema pasticcera e amarena

image

Quando si dice che il buongiorno si vede dal mattino! È proprio vero. Cominciare con il piede giusto e con il gusto giusto la giornata, ti mette di buon umore per tutto il giorno.
Il buongiorno oggi me lo hanno dato i Flauti con crema pasticcera e amarena, fatti con la pasta sfoglia lievitata, al burro, delicata e fragrante.
Scopriamo la ricetta.

Flauti con crema pasticcera e amarena

Ingredienti

500 g di farina 00
500 g di manitoba
20 g di sale
120 g di zucchero
50 g di lievito di birra
150 g di burro morbido
400 ml di acqua
1 cucchiaino di miele
1 bustina di vanillina
Per la sfogliatura
500 g di burro freddo
Zucchero a velo

Procedimento

Miscelare la farina con lo zucchero, sciogliere il lievito nell’acqua. Impastare. Unire a pezzi il burro morbido e incorporarlo poco alla volta. Unire sale e aromi. Lavorare per 10 minuti e lasciare riposare fino al raddoppio del volume.
Stendere, fino a renderlo una sfoglia, il burro su un foglio di carta da forno. Riporlo in frigo.
Prendere l’impasto lievitato e stenderlo a formare un rettangolo, adagiare la sfoglia di burro e piegare a libro l’impasto lasciando al centro il burro. Mettere il tutto in frigo a riposare per 30 minuti. Tirare fuori il panetto stenderlo e ripiegarlo nuovamente a libro. Rimetterlo in frigo. Ripetere l’operazione per 3 volte.
Ottenuta la sfoglia tagliare dei rettangoli di pasta e con l’aiuti di un tagliapasta tagliare metà del rettangolo a listarelle. Dovrete ottenere un rettangolo con metà parte intera e metà con delle frange.
Sulla parte intera mettere un cucchiaino di crema pasticcera e un amarena. Arrotolare e formare i flauti.
Lasciarli lievitare per due ore. Infornare a 180° per 20 minuti.
Sentite il profumo nella vostra cucina? I Flauti con crema pasticcera e amarena sono pronti.

Pizza Parigina

image

La Pizza Parigina, pizza a metà strada tra un rustico e una pizza, che di francese non ha nulla, se non il nome. 🙂
Si deve la sua origine ai napoletani, che la inventarono per omaggiare i regnanti francesi.
La pizza parigina è composta da una base di pasta delle pizza, un ripieno fatto da pomodoro, mozzarella e prosciutto cotto, ricoperto da un coperchio di pasta sfoglia. Io ho fatto la base di pizza in casa, ma se non avete voglia o tempo, si può prendere la base per pizza già fatta e procedere con la ricetta.
Vediamo gli ingredienti! 😉

Pizza Parigina

Ingredienti

Un rotolo di pasta per pizza ( per la ricetta clicca qui ), un rotolo di pasta sfoglia, passata di pomodoro, due mozzarelle, 150 g di prosciutto cotto, sale, pepe, parmigiano.

Procedimento
Oleare la teglia per la pizza. Stendere la sfoglia di pasta per pizza. Condirla con la passata di pomodoro, sale pepe, mozzarella spezzettata, parmigiano e fette di cotto. Coprirla con la pasta sfoglia. Bucherellare la sfoglia. Infornare a 200° per 20 minuti.
La Pizza Parigina è pronta, buon assaggio! 😉

Sfogliatelle Napoletane

993959_575301499178191_1224079125_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sfido a trovare qualcuno che non abbia mai assaggiato, almeno una volta nella vita, le mitiche SFOGLIATELLE NAPOLETANE.

La sfogliatella è un dolce tipico della pasticceria napoletana, nata per sbaglio in conservatorio di Conca dei Marini, sulla fantastica Costiera Amalfitana.

Si racconta che la suora addetta alla cucina, trovò della semola a cui aggiunse zucchero, canditi e limoncello, ottenendo così un ripieno, con cui farcì un cappuccio di pasta sfoglia. Il dolce riscosse successo tra le suore, tanto che un oste, entrato in possesso della ricetta, la modificò leggermente introducendo così sul mercato questa meraviglia della pasticceria.

Adesso vediamo gli ingredienti!;)

INGREDIENTI:

2 rotoli di pasta sfoglia

noce di burro

250 g di semolino

750 ml acqua

sale

2 uova

300 g di ricotta

250 g di zucchero

vanillina e scorza di limone

 

PROCEDIMENTO:

Ho diviso ciascuna sfoglia in due parti. Ho spennellato con il burro due parti, e ho sovrapposto le due parti rimaste.

Ho arrotolato, in modo molto stretto,  le due stese ottenute e ho messo in frigo per 3 ore in modo che il burro si rassodi.

Ho preparato il ripieno. Quando l’acqua con un pizzico di sale ha cominciato a bollire, ho aggiunto il semolino a pioggia e ho girato, cercando di non farlo attaccare alla pentola. Ho lasciato intiepidire.

Ho setacciato la ricotta a cui ho aggiunto le uova, la vanillina, lo zucchero e la scorza di limone.

Ho unito il semolino freddi alla ricotta, utilizzando le fruste elettriche fino a che non ho ottenuto una crema omogenea.

Ho preso i due bigoli si pasta sfoglia e ho tagliato delle rondelle larghe circa un dito.

Ho preso una rondella e bagnandomi le dita con dell’olio di mais, ho cominciato a spingere la punta verso l’esterno, formando un cappuccio. ( lo so sembra difficile a dirsi, ma è più facile da fare 😉 ).

Ho riempito il cappuccio con un cucchiaio di composto di ricotta e semolino. Ho continuato in questo modo per tutte le rondelle ottenute.

Ho infornato a 180° per 15 minuti. Ho lasciato raffreddare e ho spolverizzato con lo zucchero a velo.

Buon assaggio!;)