Crea sito

tiramisù

Charlotte Tiramisú, crema tiramisú pastorizzata (Luca Montersino)

Charlotte Tiramisú con crema tiramisú pastorizzata di Luca Montersino

Oggi ho preparato la Charlotte Tiramisú con crema tiramisú pastorizzata di Luca Montersino, maestro pasticcere . Sono ormai due anni che sono lí che leggo le sue ricette, guardo i suoi filmati e finalmente, oggi, ho deciso di provare. Qual é la particolarità di questa crema tiramisú? É composta da una montata di uova a cui é stato aggiunta una miscela di acqua e zucchero cotta fino a raggiungere i 121° ( per fare questo passaggio é consigliabile l’utilizzo del termomentro da cucina). In questo modo le uova verranno pastorizzate, scongiurando quelli che sono i problemi legati all’assunzione di uova crude. Alla montata, come per ogni crema tiramisú verranno aggiunti il mascarpone e il tutto sarà alleggerita da panna montata.
Per quanto riguarda la charlotte, béh é facilissima. Basta munirsi di savoiardi, i classici che si acquostano al supermercato o prepararseli in casa, magari seguento la mia ricetta che trovate cliccando qui. Io ho usato entrambi, i due dischi interni li ho preparati seguendo la ricetta del mio precedente post, per la decorazione ho usato i savoiardi già pronti. Andiamo a vedere come realizzare la Charlotte Tiramisú.
Per la ricetta della crema tiramisú ringrazio la mia amica Leyla del blog Dulcisss in Forno.

Charlotte Tiramisú

Ingredienti
Per la base tiramisú
5 tuorli d’uovo
50 ml di acqua
175 g di zucchero semolato
1 Bacca di vaniglia
Per la crema tiramisú
250 g di base tiramisú
250 g di mascarpone
250 g di panna fresca da montare
5 fogli di gelatina
2 dischi di savoiardi
22 savoiardi
Cacao amaro
Per la bagna
6 tazze di caffé amaro
30 ml di acqua
70 g di zucchero
2 cucchiai di maraschino

Procedimento

Base tiramisú
In una ciotola montare i tuorli con i semi ricavati dalla bacca di vaniglia. In un pentolino portare a 121° l’acqua con lo zucchero. Raggiunta la temperatura versare a filo il liquido caldo nella ciotola dove state montando le uova. Montare fino ad ottenere una crema spomosa e bianca e fino a che il composto non si sia freddato del tutto.

Crema al tiramisú
Ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti. Versare 100 ml di panna in un pentolino e riacaldarla. Unire alla panna calda i fogli di gelatina strizzati e asciugati. Mescolare fino a che non si saranno sciolti. Montare la panna fresca rimasta, unire il mascarpone e continuare a montare. Versare la panna con la gelatina nella base tiramisú e una piccola quantità di panna e mascarpone montati. Mescolare energiacamente per incorporare aria. Unire anche il resto della panna, ma mescolando del basso verso l’alto, facendo attenzione a non smontare la crema.

Bagna al caffé
In un pentolino far sciogliere l’acqua con lo zucchero. Ottenuto lo sciroppo, raffreddarlo e unirlo alle tazze di caffé e al maraschino. Vi consiglio di prepararlo prima e di tenerlo in frigo pee una notte.

Prepariamo la Charlotte Tiramisú
In un ring o una teglia coperta da pellicola da 22 cm, disporre i savoiardi a corona lungo tutta la circonferenza. Versare 1/3 della crema tiramisú. Posizionare il primo disco di savoiarlo, bagnarli con la bagna al caffé. Versare ancora 1/3 di crema e di nuovo il disco di savoiardo e bagna. Mettere l’ultimo terzo di crema in una sacca da pasticceria e fare dei ciuffetti sulla superfice del savoiardo. Mettere la Charlotte Tiramisú in frigo per una notte in modo che di rassodi.
Terminare con una spolverata di cacao amaro.
La Charlotte Tiramisú con crema tiramisú pastorizzata di Luca Montersino é pronta per soddisfare i vostri palati.

charlotte tiramisú

Interno della Charlotte Tiramisú

charlotte2

Seguite le ricette di Prendili per la Gola sui piú famosi social Facebook, Twitter, Instagram, Pinterst e Linkedin.

Tiramisù 2.0

image

Tiramisù 2.0, vi chiederete perchè? È il nome che il grande pasticcere Alessandro Servida, ha dato al suo tiramisù presentato alla tramissione Detto Fatto di rai due. Si compone di uno strato si savoiardo fatto in casa, non i soliti savoiardi comprati al supermercato, una crema al mascarpone e bagna al caffé e maraschino; per finire tartufi con ganache al cioccolato per decorare.
Io ho rispettato la ricetta, fatta eccezione per la crema al mascarpone, l’ho sostituita con la crema diplomatica, ovvero crema pasticcera e panna montata. In fondo all’articolo vi allego le foto della ricetta originale.

Tiramisù 2.0

Ingredienti
Per il savoiardo
3 albumi
6 tuoli
165 g di zucchero
150 g di farina 00
65 g di fecola di patate
30 g di miele
Per la crema diplomatica
250 g di crema pasticcera
250 g di panna montata
Per la bagna
6 tazze di caffé
2 cucchiai di maraschino
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di cappuccino solubile
Cacao e tartufi al cioccolato per decorare

Procedimento

Montare gli albumi a neve con lo zucchero, aggiungere i tuoli, le polveri setacciate e miele. Infornare a
190° per 15/18 minuti. Regolatevi in base al vostro forno.
Unire la crema pasticcera alla panna montata.
Dividere in due il savoiardo. Disporre una parte sul vassoio, inzupparlo con la bagna ( mescolare gli ingredienti e lasciare in frigo almeno due ore), spalmare la crema diplomatica, coprire con l’altro strato di savoiardo, ancora bagna e terminare con la crema dosata con una sac à poche. Spolverizzare con cacao e decorare con tartufini al cioccolato.
Porre in frigo il Tiramisù 2.0 in frigo per una notte.

image

image

Tiramisù al caffè

tiramisù al caffè Che domenica sarebbe senza il dolce di fine pranzo? In genere, in questi giorni sono già stesa sul lettino della mia spiaggia a prendere il sole, invece quest’anno il tempo non permette questo. È la prima domenica di giugno, e ho preparato il più classico dei dolci della pasticceria italiana, il Tiramisú al caffè ! Credo che il tiramisú al caffè sia in assoluto il dolce più apprezzato e richiesto ai ristoranti e bar, basta vedere le mille versioni che troviamo in giro, dal tiramisù a base di frutta, al cioccolato, salato e anche versione gelato. 😉 Vediamo la ricetta!

TIRAMISÚ AL CAFFÈ

Ingredienti

1confezione di savoiardi

500 ml di crema pasticcera

500 ml di panna da montare

Caffè qb

Cacao in polvere qb

Procedimento

Mescoliamo alla crema 1/2 parte di panna montata. Sporchiamo la pirofila con la crema. Adagiano i primi savoiardi bagnati nel caffè. Facciamo uno strato di crema con panna. Adagiano un altro piano di savoiardi. Finiamo con la crestasnte crema.

Decortiamo con la 1/2 parte di panna rimasta. Spolverizziamo con il cacao amaro.

Lasciamo riposare in frigo un paio di ore.

Il nostro Tiramisù al caffè è pronto per prenderli per la gola!;-)

Seguì le mie ricette sulla pagina Facebook Prendili per la gola

Sono anche su Twitter all’account @prendilixlagola

Mi trovi anche su Instagram @Prendilixlagola

Tiramisù al cioccolato al latte

image

Il problema dopo aver scartato le uova di cioccolato, è come smaltire il cioccolato che non mangiamo. A casa mia, come credo in molte case, avanza sempre tanto cioccolato, per lo più al latte, il meno gettonato dei tre cioccolato. Così ho pensato di preparare il Tiramisù al cioccolato al latte , ovvero strati di savoiardi, un classico, inzuppati nel latte, intervallati da una crema pasticcera in cui ho sciolto il cioccolato al latte delle uova di pasqua. Vi consiglio di preparne una buona quantità, perché il tiramisù al cioccolato al latte crea dipendenza. Tenere lontano da coloro i quali temono la prova costume! 😉
Vediamo gli ingredienti! 🙂

Tiramisù al cioccolato al latte

Ingredienti

1 confezione di savoiardi, 500 ml di crema pasticcera ( per la ricetta clicca qui ), 150 g di cioccolato al latte, 200 ml di panna vegetale, latte qb, granella di nocciole e pezzi di cioccolato.

Procedimento

Ho preparato la crema pasticcera ( vedi qui come ) e quando è ancora calda, ho versato il cioccolato al latte. Ho lasciato raffreddare.
Ho inzuppato i savoiardi nel latte e ho formato il primo strato su cui ho spalmato la crema al cioccolato. Ho formato un nuovo strato di savoiardi, ho coperto ancora con la crema. Ho decorato con la panna montata, la granella di nocciole e pezzi di cioccolato al latte.
Ho lasciato il Tiramisù al cioccolato in frigo per due ore e ho servito.
Il successo è assicurato! 😉

Tiramisù Bianco

tiramisù bianco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutti quanti conosciamo il classico Tiramisù, fatto con crema al mascarpone, con i savoiardi inzuppati nel caffè e ricoperto da cacao.

La mia vicina di casa l’altro giorno ci ha portato un pò del suo tiramisù bianco…l’ho assaggiato ed era abbastanza buono… e mi son chiesta perchè non rifarlo?

E’ inzuppato nel latte bianco, con crema al cioccolato bianco e coperto da panna e scalglie di cioccolato.

Vediamo gli ingredienti;)

INGREDIENTI:

1 pacco di savoiardi

2 uova intere

5 cucchiai di zucchero

3 cucchiai di farina

500 ml di latte

200 g di cioccolato bianco

200 ml di panna da montare

scagliette di cioccolato al latte e bianco

 

PROCEDIMENTO:

Ho preparato la crema montando le uova con lo zucchero, ho unito la farina. Ho aggiunto il latte e ho messo sul fuoco, girando fino a quando la crema non si è addensata.

A questo punto ho sciolto a bagnomaria il cioccolato bianco e l’ho unito alla crema ancora calda. L’ho lasciata raffreddare.

Ho inzuppato i savoiardi nel latte e li ho disposti nella pirofila. Ci ho versato la crema e ho fatto un altro strato di savoiardi inzuppati. Ho concluso con ciuffetti di panna montata e scagliette di cioccolato al latte e bianco.

Ho messo in frigo per una sera. ( vi consiglio di tenerlo in frigo per una sera in modo che il tutto si amalgami)

Il tiramisù bianco è servito!

Buon assaggio! 😉